blog‎ > ‎

Il bambino prenatale vulnerabile

pubblicato 20 ago 2017, 17:04 da Claudia Panico   [ aggiornato in data 21 ago 2017, 00:37 ]
di William Emerson

Le condizioni che caratterizzano il periodo perinatale hanno effetti su tutta la vita dell'individuo.
Diversamente da quanto la medicina e la psicologia hanno considerato per anni, il bambino prenatale è un essere consapevole, con delle competenze e delle risorse. 
Poiché il sistema nervoso è ancora incompleto e rudimentale, le esperienze che fa mentre è ancora nell'utero rimangono nella sua memoria corporea e cellulare, e influenzano la formazione della struttura del carattere, creando un imprinting esperienziale che rimarrà per tutta la vita. 
Talvolta si tratta di veri e propri traumi prenatali, che indeboliranno il legame madre-figlio alla nascita, e il processo di attaccamento.
A partire dagli anni sessanta molti psicoterapeuti hanno esplorato il modo per risolvere i traumi prenatali perinatali in bambini e adulti.
Tra di essi Frank Lake, Ronald Laing, Stanislav Grof e William Emerson.
Nell'articolo allegato William Emerson chiarisce le modalità in cui si sviluppano i traumi prenatali, le possibilità di guarire le esperienze precisi traumatiche, e l'importanza della consapevolezza degli operatori alla nascita.
prima parte

Ċ
Claudia Panico,
20 ago 2017, 17:22
Comments